Come risparmiare sulla bolletta del gas

Sembra una cosa impossibile, ma non è così: inizia anche tu a risparmiare sulla bolletta del gas!

Come ogni anno sono avvenuti dei rincari sul costo del gas metano che, nella maggior parte delle abitazioni, viene impiegato per il riscaldamento degli ambienti.

Ecco i nostri consigli per risparmiare sulla bolletta nonostante questi aumenti avvenuti di recente.

caldaia risparmio gas
risparmio gas caldaia

RISPARMIARE: LIMITARE GLI SPRECHI.

Può sembrare una consiglio ovvio, ma è bene ricordarlo perchè può ridurre di parecchio la costo della bolletta.    Anche nelle giornate invernali più fredde o umide, non occorre mantenere in casa una temperatura troppo elevata.

La temperatura ideale e salutare si aggira intorno ai 18° C.

Avere in casa una temperatura più alta può essere rischio di malattie e raffreddamenti, quindi vi ricordiamo di regolare il termostato in modo adeguato.

Ricordate che ridurre di 1 grado la temperatura interna porta un risparmio del 6% in bolletta.

RISPARMIARE: RIDURRE IL CONSUMO ENERGETICO.

Collegato al punto precedentemente affrontato, ridurre il consumo energetico è fondamentale.

Per fare ciò, però, non si deve soltanto tarare il termostato su una temperatura inferiore, ma dobbiamo assicurarci che l’abitazione non abbia dispersioni di calore.

Una casa correttamente coibentata si traduce in un risparmio energetico e quindi economico.

Una corretta coibentazione vuol dire creare un ottimo isolamento con l’ambiente esterno così il tepore presente in casa non si disperde e non è necessario che la caldaia sia sempre in funzione per mantenere una temperatura gradevole all’interno.

La coibentazione ottimale prevede:

  • installazione di infissi con particolari caratteristiche isolanti
  • rivestimento dei muri esterni con pannelli termici
  • rivestimento dei muri interno con contro pareti e contro soffitti (cartongesso più materiali isolanti all’interno)

 

RISPARMIARE: SCEGLIERE IL FORNITORE ADATTO.

Il mercato libero ci aiuta enormemente per ridurre il costo della bolletta del gas.

Non siamo più vincolati a scegliere un solo distributore di gas, quindi… prendiamoci del tempo per valutare offerte, promozioni, garanzie e caratteristiche di ogni distributore presente sul mercato e poi scegliamo quello che ci fornisce il servizio che meglio si adatta alle nostre esigenze.

Risparmio economico, efficienza e professionalità nel servizio sono i criteri fondamentali da tenere in considerazioni per una scelta consapevole volta al risparmio economico.

RISPARMIARE: LA CALDAIA GIUSTA.

Le tipologie di caldaie che si trovano in commercio sono due:

  • una tipologia più classica, la tradizionale:sistema basa il suo funzionamento sulla combustione che genera calore che, a sua volta, scalda l’acqua che verrà impiegata nel circuito dei termosifoni o per il diretto utilizzo la caldaia “a condensazione”: quest’ultima riesce a sfruttare anche il calore presente nei fumi di scarico della combustione e lo utilizza per scaldare l’acqua. Il risparmio economico è sotto gli occhi di tutti: per raggiungere la temperatura stabilita viene consumata una minor quantità di combustibile.
  • i Sistemi Ibridi: questo tipo di impianto è composto da una caldaia a condensazione collegata all’impianto solare termico. Il solare termico provvederà a scaldare l’acqua (sfruttando i raggi solari) che verrà immessa nel circuito della caldaia; quest’ultima riuscirà a scaldare l’acqua utilizzando meno combustibile (perchè l’acqua è già calda).

Chiaramente noi consigliamo, per un risparmio sostanziale sulla bolletta, di scegliere una caldaia a condensazione o un sistema ibrido.

RISPARMIARE: ACCORGIMENTI VARI.

Il gas metano viene impiegato maggiormente per provvedere al riscaldamento dell’abitazione, ma anche cucinare e preparare pietanze implica il consumo di gas metano.

Ecco alcuni piccoli accorgimenti che, se seguiti, possono aiutare:

  • collocare pentole e padelle su piastre/fornelli di dimensioni appropriate, affinchè venga sfruttata tutto il calore prodotto dalla fiamma (pentola piccola su fornelli grande = spreco di metano e dispersione di calore) coprire con il coperchio la pentola/padella che state utilizzando (il calore non si disperde e il cibo impiega meno tempo a cuocere) per sfruttare il calore residuo, senza sprecarne, spegnere la fiamma qualche minuto prima del temine della cottura.
  • Utilizzare dei riduttori di flusso nei rubinetti permetterà di utilizzare meno acqua acqua
  • se non avete un buona coibentazione, inserite dei fogli isolanti dietro ai termosifoni per ridurre la quantità di calore dispersa dai muri verso l’esterno
  • chiudere i termosifoni nei locali poco utilizzati
  • installare delle valvole termostatiche sui caloriferi

E adesso, buon risparmio a tutti!

LEGGI ANCHE