Come scegliere la caldaia in base alle proprie esigenze

Come scegliere la caldaia in base alle proprie esigenze? Esattamente come per un qualsiasi impianto di riscaldamento, il primo passo consiste nel determinare il reale fabbisogno di calore dell’ambiente che si intende riscaldare. Nel calcolo del fabbisogno di calore, occorre tenere conto di vari fattori. Il più importante è la trasmittanza termica dei materiali impiegati in fase di costruzione dai pannelli isolanti agli infissi, dal termointonaco alle schermature solari). La formula per il calcolo del fabbisogno di calore è potenza della caldaia in kW = superficie da riscaldare (in metri) x fabbisogno di calore specifico (kW/m²).

come-scegliere-la-caldaia

Ciò vuol dire che il fabbisogno di calore specifico, in termini di valore, è fissato a 0,05 kW/m². Tuttavia, ognuno può utilizzare un valore in linea con le proprie esigenze di riscaldamento.

Ad esempio, una casa a basso fabbisogno potrà utilizzare un valore di 0,03 kW/m², potendo contare sull’ottima coibentazione. Abitazioni, dotate di buon isolamento termico, possono contare su un valore di 0,05 kW/m²; nel caso di abitazioni con discreto isolamento termico, il valore approssimativo può corrispondere a 0,08 kW/m²; diverso è il caso delle abitazioni con opere murarie piuttosto datate. Possono infatti utilizzare un valore approssimativo di 0,12 kW/m², non essendoci isolamento termico.

In definitiva, il primo passo da fare per scegliere la potenza della caldaia adatta alle proprie esigenze è il calcolo del fabbisogno termico. Nel caso di una casa coibentata, le spese per l’acquisto di una caldaia e per il sostentamento a livello energetico saranno chiaramente inferiori.

Passiamo a consigli più pratici su come scegliere la caldaia in base alle proprie esigenze ed alle caratteristiche ambientali.

L’aspetto principale da considerare è l’uso della caldaia. Occorre decidere se servirà solo per il riscaldamento dell’abitazione, per produrre acqua calda o per entrambe le funzioni. Al tempo stesso, occorre tenere conto del numero dei membri della famiglia e dei consumi di casa. Ad un numero elevato di componenti familiari, sarà meglio puntare su un impianto più potente.

Infine, bisogna considerare dove installare la caldaia. Se all’esterno, è meglio puntare su una caldaia a muro esterna. In caso contrario, sarà possibile puntare su una caldaia a biomassa con un locale dedicato.